Non voglio esagerare con gli animali (quanti post dedicati ai gatti) ma curiosamente mi imbatto spesso – ultimamente – in storie davvero commoventi.

Come quella che riguarda Faith, il cane nato con una menomazione (l’assenza delle due zampe anteriori) che grazie all’amore dei suoi padroni è riuscito a sopravvivere imparando addirittura a camminare in posizione eretta.

Non ci credete?

Ecco un video:

http://www.dissacration.com/2008/04/21/lincredibile-cane-con-2-zampe/

Io mi sono commossa. Mi commuovono sempre, queste storie.

E penso che "qualcosa" o "qualcuno" dissemini simboli viventi su questa terra per aiutarci a pensare, per allargare un poco i nostri angusti confini, per mostrarci la potenza dell’amore, in ogni sua forma.

Ecco perchè le storie di animali non sono solo storie di animali.

Lo sapeva bene anche Esiodo.

Posso solo aggiungere che il nome del cane, Faith (Fede), non poteva essere più appropriato.

E’ proprio vero che la fede…sposta le montagne.