"Caro Leonard, guardare la vita in faccia. Sempre. Guardare la vita. In faccia. Guardare la vita in faccia, e conoscerla per quella che è. Alla fine, conoscerla, amarla,  per quello che è, e poi, metterla da parte. Per sempre, Leonard, gli anni che abbiamo trascorso, per sempre, gli anni, per sempre, l'amore, per sempre, le ore."

Virginia Woolf

Non so voi, ma ogni volta che rivedo The Hours, le Ore, e il suo finale, mi commuovo. Intensa, struggente, la recitazione sublime di Nicole Kidman. Le ore tessono la loro trama lucente sulle protagoniste sparse nella rete del tempo, collegandole tutte a quel destino unico, irrimediabile, denso di nostalgia.

Il testo finale, le immagini, la musica mi commuovono ogni volta, sì. Fino alle lacrime. Trovo il film di una rara poesia, rara come la bellezza interiore, anche se convulsa, di questa donna che voleva passare"come una nuvola tra le onde". Questa donna che amo, che sento, che "suona" dentro di me,  da tanti anni. Non una nuvola, ma un temporale, Virginia.  Un tenporale con mani di pioggia delicate ma allo stesso furiose, incisive, ardenti di vita.

Chi vuole condividere questo momento, condivida:

http://www.youtube.com/watch?v=tOqrIfByQ-M

Per ognuno di noi, per sempre, le ore.